Suche

HADALAN® EG145 13E

Resina epossidica bicomponente a presa rapida per il consolidamento di supporti minerali e adatta a creare barriera vapore in caso di pericolo di umidità di risalita. Prodotto destinato agli specialisti del settore
CARATTERISTICHE
HADALAN® EG145 13E è una resina consolidante promotrice di presa specifica per pavimentazioni laddove vi sia la necessità di creare una barriera vapore. Migliora l’adesione dei rivestimenti successivi anche in caso di elevati sbalzi di temperatura e variazioni di umidità.
  • Resistente all‘osmosi
  • Privo di solventi
  • Altamente reattivo e promotore di presa
  • Buona capacità di penetrazione

SOSTANZE CONTENUTE
Resina epossidica, reagente epossidico, promotore di presa.

    CAMPI DI IMPIEGO
    HADALAN® EG145 13E viene impiegato come promotore di presa per successivi sistemi di pitturazione, rivestimento e impermeabilizzazione come anche per la preparazione di malte epossidiche su supporti minerali come ad es. calcestruzzo, massetti, rivestimenti in piastrelle stabili ecc.
    Mediante l’applicazione in abbondanza del primer i pori del supporto vengono chiusi.
    HADALAN® EG145 13E ha un comportamento di stabilità all’osmosi ed è dunque particolarmente indicato per la preparazione di supporti quali balconi e terrazzi. Aggiungendo l‘inerte speciale HADALAN® FGM003 57M possono essere realizzate masse consolidanti e spatolabili, mentre aggiungendo HADALAN® FGM012 57M si ottengono malte a base di resina epossidica con elevate resistenze. HADALAN® EG145 13E è adeguato come barriera vapore su supporti minerali.
    • Calcestruzzo e massetto
    • Rivestimenti in ceramica
    • Impianti di lavorazione e magazzini
    • Supporti sottoposti ad umidità
    • Balconi e terrazze
    • Scale esterne

    CONSUMO
    Consolidamento
    Sabbia di quarzo per spolvero,
    granulometria 0,1 - 0,5 mm
    0,2 - 0,4 kg/m2

    0,2 - 0,4 kg/m2


      1) A +20 °C e 60 % di U.R. 2) PP = Parti in PesoPREPARAZIONE DEI SUPPORTI
      I supporti devono essere solidi, asciutti, puliti, assorbenti, stabili e non presentare resti di sostanze che possano fungere da disarmante, resti di componenti anti-corrosione o comunque qualsiasi altro strato residuo che possa pregiudicare l‘adesione. In linea di principio il supporto deve essere adeguato per il sistema di rivestimento prescelto. La resistenza all‘adesione dovrà essere minimo pari a 1,5 N/mm. L‘umidità residua della fascia immediatamente al di sotto della superficie (ca. 3,0 cm) non deve essere superiore all‘umidità di equilibrio del materiale del supporto.
      Calcestruzzo e massetto: < 4,0 CM%
      Massetti anidridici: < 0,5 CM%
      Il supporto deve essere protetto dall‘umidità di risalita e di infiltrazione.
      La resistenza alla compressione del supporto deve essere minimo di 25 N/mm².
      La pavimentazione dovrà essere preparata mediante pallinatura priva di polvere, carteggiatura a diamante, fresatura oppure altri interventi adeguati. La struttura granulare deve essere messa a nudo e di conseguenza andranno rimosse tutte le sostanze che fungono da disarmante e le parti incoese. I supporti sui quali sono stati utilizzati degli additivi (cere) per la lisciatura, devono essere preparati a fondo mediante fresatura e da ultimo pallinatura. Testare la compatibilità con vecchi rivestimenti, strati e rivestimenti non stabili/portanti devono essere completamente rimossi. I massetti contenenti asfalto vengono considerati supporti critici a causa della loro deformabilità dovuta a sollecitazioni meccaniche e termiche. Essi devono dunque essere trattati soltanto con particolari sistemi. Cortesemente in caso contattare il nostro servizio tecnico.
      In presenza di rivestimenti in piastrelle ben coesi la superficie andrà preparata mediante carteggiatura a diamante o fresatura. Lo smalto deve essere completamente rimosso.

        MODO DI LAVORAZIONE
        I due componenti vengono commercializzati assieme in speciali confezioni, dove vi si trovano già divisi nel giusto rapporto di miscelazione.
        1.Tutta la parte costituita dal reagente viene versata nella resina e i due componenti vengono omogeneamente mescolati con trapano miscelatore a basso regime (ca. 400 U/min). Il processo di miscelazione dura almeno 1 minuto. Il materiale che si deposita sul fondo, sulle pareti del contenitore in cui si miscela, come anche quello che rimane sulla frusta dovrà essere recuperato amalgamandolo all’impasto. Infine l’impasto viene travasato in un altro contenitore pulito e nuovamente miscelato brevemente.
        2.Dopo averlo miscelato HADALAN® EG145 13E viene versato e distribuito, con uno spazzolone tira-acqua in gomma oppure a rullo, a rifiuto sul supporto da consolidare così che formi una pellicola.
        Qualora vi sia il rischio di umidità di risalita oppure diffusione di vapore acqueo il consolidamento dovrà essere applicato in modo particolarmente attento affinché la pellicola che si forma sia totalmente continua e tutti pori del supporto risultino chiusi al 100%.
        All‘occorenza applicare due mani di consolidamento.
        In alternativa HADALAN® EG145 13E può essere caricato con l‘inerte speciale HADALAN® FGM003 57M (rapporto di miscelazione 1 : 1 parti in peso). Questa miscela viene poi rullata sul supporto a formare pellicola.
        Consumo: 0,6 - 0,8 kg/m2.
        Grazie all‘inerte speciale l‘aria contenuta nei pori viene ancor meglio spinta fuori dai pori stessi.
        3.Nel caso successivamente vengano applicati dei rivestimenti a spessore, sulla superficie consolidata ancora fresca viene cosparso, a coprire a rete, del quarzo ben asciutto Quarz0105 57M H31 con la funzione di promuovere la presa.
        Consumo 0,2 - 0,4 kg/m2
        Evitare il cospargimento a coprire tutta la superficie.
        4.Le fasi di lavorazione successive potranno avere inizio non prima che siano trascorse 6 ore dal consolidamento e comunque non oltre le 24. Qualora il consolidamento sia stato spolverato con il quarzo l’adesione per i successivi strati risulta buona anche dopo diversi giorni.
        5.Per le fasi successive di lavorazione attenersi alle indicazioni riportate sulla scheda tecnica relativa al prodotto che si intende impiegare.
        6.Gli attrezzi potranno essere puliti con HADALAN® EPV 38L se il materiale è ancora fresco; una volta seccato sarà possibile rimuoverlo soltanto meccanicamente.
        7.Aggiungendo HADALAN® FGM012 57M mm si possono ottenere massetti a base di resina e malte molto caricate, spatolabili e impermeabili ai fluidi.
        Per indicazioni maggiormente esaustive si prega di consultare la relativa scheda tecnica.

        AVVERTENZE
        • Attenersi alla temperatura di lavorazione compresa tra +8°C e +30°C
        • Temperature basse rallentano il tempo di presa, quelle alte lo accelerano
        • Rispettare attentamente gli intervalli fra le fasi di lavorazione
        • Una volta mescolato applicare il materiale quanto prima. Il materiale se resta nel contenitore reagisce più velocemente (reazione esotermica) che se ripartito sulla superficie risultando perciò più a lungo lavorabile.
        • Qualora vi sia il rischio di umidità sulla parte sottostante o di diffusione di vapore il consolidamento dovrà essere effettuato in modo tale da formare una pellicola così da essere certi che tutti i pori del supporto risultino ben intasati. Consolidamenti non eseguiti a regola d‘arte, con pori aperti, possono determinare distaccamenti oppure formazione parziale di bolle sui successivi rivestimenti effettuati con resine a reazione non osmotiche o impermeabilizzazioni elastiche del sistema balconi.
        • Le temperature durante la lavorazione/indurimento devono essere 3°C al di sopra del punto di rugiada.

        NORME DI SICUREZZA / SUGGERIMENTI
        Informazioni più dettagliate sulla sicurezza nel trasporto, stoccaggio e manipolazione, possono essere rilevate dalla relativa scheda di sicurezza.


          Per indicazioni esaustive consultare il fascicolo “Epoxidharze in der Bauwitschaft“ edito da Arbeitsgemeinschaft der Bau-Berufsgenossenschaften. Tiefbau-Berufsgenossenschaft, Industrieverband Klebstoffe e.V., Bauchemie und Holzschutz e.V. a Francoforte. SMALTIMENTO
          Smaltire in conformità alle vigenti prescrizioni locali.

            DATI TECNICI
            Imballo
            Confezione mista
            Componente A, resina
            Componente B, reagente
            Palletizzazione

            Temperatura di lavorazione
            Lavorabilità1)
            Densità1)
            Viscosità, pronto all‘uso1)
            Rapporto miscelazione
            (parti in peso)
            Adesione su CLS
            dopo 7gg asciugatura
            Conservazione e stoccaggio
            latta
            8,7 kg /2,9 kg /1 kg
            6 kg /2 kg /0,69 kg
            2,7 kg/0,9 kg/0,31 kg
            28 / 84 confez./pallet
            12x 1 kg/cartone
            da +8 °C a +30 °C
            15 - 20 minuti
            1,05 g/ml
            2,4 dPa.s
            100 PP2) comp. A,
            45 PP comp. B

            > 4,8 N/mm2
            12 mesi in luogo fresco. Teme il gelo